San Carlo, aprile con Uto Ughi e l’Otello di Verdi.

0
94

Cartellone ricco per il mese di aprile al Teatro San Carlo,

Sabato 5aprile lezione-concerto con Uto Ughi.

Il violinista lombardo Uto Ughi torna al San Carlo per un appuntamento speciale in cui “racconterà” la sua Musica in un’imperdibile lezione-concerto.

 

Dal 13 al 29 aprile l’Otello di Verdi diretto da Nicola Luisotti.

Verdi compose l’Otello dopo un lungo silenzio. “Aida” era andata in scena nel 1871, e solo quindici anni dopo il compositore si rimise al lavoro per l’opera ispirata al dramma shakespeariano, su “sollecitazione” di Arrigo Boito e Giulio Ricordi. La stagione 2013/14 del San Carlo offre un’occasione unica per riscoprire i due capolavori a pochi mesi di distanza, portando alla luce le trasformazioni dello stile verdiano di quel decennio. Rispetto alle opere precedenti, l’Otello contiene infatti numerosi elementi di novità: le forme chiuse sono sempre meno riconoscibili e il tessuto musicale appare in continua evoluzione. Verdi si mosse in sintonia con la sensibilità di fine secolo scegliendo uno dei drammi psicologici più inquietanti di tutto il teatro di prosa e intuendo la necessità di sondare gli abissi dell’animo umano. Dirige l’Orchestra del Teatro San Carlo il Maestro Nicola Luisotti, regia di Henning Brokhaus.

Il 17 e 18 aprile Maria Pia De Vito in Carlo Gesualdo, Principe di Venosa (Il diario dell’assassinata) di Gino Negri

Gino Negri, umorista e compositore milanese scomparso nel 1991, scrisse Il diario dell’assassinata ispirandosi alla vita del compositore Carlo Gesualdo, Principe di Venosa, uno dei maggiori madrigalisti italiani. Celebre per il suo lavoro di innovazione del linguaggio musicale, il nobile acquisì anche la triste fama di assassino, dopo aver ucciso la sua prima moglie Maria d’Avalos e il suo amante Fabrizio Carafa. Lo strazio della donna è raccontato in questo diario andato per la prima volta in scena alla Piccola Scala nel 1978, con Milvia nel ruolo principale. Al San Carlo l’opera sarà, invece, proposta nell’inedita forma di concerto. Protagonista la cantante jazz Maria Pia De Vito.

LASCIA UN COMMENTO