Scarcerato regista ucraino ddetenutto a Poggioreale.

L'esterno del carcere di Poggioreale dove si è tenuta la conferenza stampa di Aldo di Giacomo, segretario nazionale polizia penitenziaria, all'indomani della rocambolesca evasione di un cittadino polacco. Napoli 26 Agosto. ANSA/CESARE ABBATE/

La ottava sezione della Corte d’appello di Napoli ha accolto l’istanza di scarcerazione presentata dal legale del regista ucraino 40enne Eugene Lavrenchuk che si trovava nel carcere di Poggioreale, a Napoli, dallo scorso 17 dicembre.

Lavrenchuk, difeso dall’avvocato Alfonso Tatarano, è stato trasferito, qualche ora fa in un domicilio segreto, indicato dal consolato ucraino.

Il regista venne bloccato proprio il 17 dicembre scorso dagli agenti della Questura partenopea che gli notificarono un ordine di carcerazione emesso in Russia dove risulta condannato a dieci anni di reclusione per appropriazione indebita.

Sarà sempre l’ottava sezione della Corte d’appello di Napoli a pronunciarsi sulla richiesta di estradizione presentata dalla Russia alla quale Lavrenchuk si è opposto. (ANSA).

Advertisements