Terremoto, lieve scossa ai Campi Flegrei, epicentro Solfatara di Pozzuoli

Lieve scossa ieri poco prima dell’alba ai Campi Flegrei. Come evidenzia il sito dell’Osservatorio Vesuviano, si è verificato un nuovo terremoto di magnitudo superiore a 1 (1.3 della scala Richter) a una profondità di 3 km. L’epicentro è stato identificato nella zona del Rione La Solfatara a Pozzuoli ed è stata avvertita dalla popolazione più prossima all’area colpita, ma data la profondità e la magnitudo relativamente bassa non ha destato particolari allarmi. L’attività bradisismica era diminuita negli scorsi due mesi.

“Non ci sono stati danni, la leggera scossa avvenuta all’alba non è stata percepita, la popolazione non avverte più scosse da settimane, per questo motivo è decisamente più tranquilla” dice all’Adnkronos dal sindaco di Bacoli, Josi Della Ragione. Il sindaco del comune flegreo evidenzia che “c’è una grande attenzione degli amministratori, si sta lavorando con continuità sull’attuazione del decreto legge Campi Flegrei come se fossimo in emergenza bradisismica. Il decreto è operativo, anche sul piano delle assunzioni stabilite nella zona ristretta Bacoli-Pozzuoli-Napoli. Si parte subito con i concorsi, il fabbisogno della Città Metropolitana è stato portato a termine”, riferisce il primo cittadino di Bacoli sull’esecuzione del decreto Campi Flegrei, finito in Gazzetta Ufficiale a ottobre, con lo stanziamento di 52 milioni di euro per attività di prevenzione nelle zone a rischio.

Il sindaco di Bacoli aggiunge che “la Regione Campania ha pubblicato il quadro esigenziale dei comuni della zona rossa, noi sindaci con la Protezione Civile nazionale abbiamo messo in piedi il piano di verifiche di controllo degli edifici pubblici e privati – al via in questo mese ma già pronto – inoltre è stato approvato anche il piano comunicazione da parte della Regione Campania (approvato a dicembre 2023), ogni cittadino di Bacoli riceverà un depliant sui comportamenti da tenere, in caso di recrudescenze bradisismiche”. “Vedo serietà di tutti gli attori, dal Governo alla Regione alla Città Metropolitana ai Comuni interessati, ognuno fa la sua parte, c’è soddisfazione, spesso si pensa che le istituzioni seguono la pancia della popolazione, invece c’è un lavoro costante, preciso, si lavora assieme e bene. Non erano solo chiacchiere, insomma, le cose si stanno facendo”, spiega il sindaco.

“Siamo contenti anche perché l’ondata negativa sul turismo che si è registrata sul territorio durante la fase delle scosse in serie è stata contenuta, anzi a Natale Bacoli ha fatto registrare 80mila presenze, il Parco Archeologico Campi Flegrei ha contato 250mila turisti nel 2023, +34% rispetto al 2022 (178mila), insomma sono solo buone notizie”, conclude il sindaco. (AdnKronos)

Advertisements