Ucciso in Arkansas, folla ai funerali

0
110

Un lungo applauso delle centinaia tra parenti ed amici ha salutato l’uscita dalla chiesa di Santa Maria delle Grazie, al corso Malta a Napoli, del feretro – di colore azzurro – di Carlo Marigliano, il tassista di 31 anni ucciso a colpi d’arma da fuoco lo scorso 28 luglio a Little Rock nell’Arkansas. Marigliano sarebbe stato ammazzato per rapina.
Due persone sono state arrestate ed accusate della sua morte. Si tratta di un uomo di 32 anni e di una donna di 31. La famiglia, a cominciare dal padre Ciro, chiedono verità e giustizia per la morte del giovane.

LASCIA UN COMMENTO