De Luca: i cafoni e i plebei alzano la voce.

“Mi scuso per la voce frutto di una simpatica discussione sindacale. Ma a volte tu vai in un posto e c’è un gruppo di cafoni che si sente in diritto di alzare la voce”.

Lo ha detto Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, nel corso del suo intervento all’inaugurazione dal nuovo reparto di terapia intensiva dell’ospedale Santobono di Napoli.

Il governatore, facendo riferimento allo scontro avvenuto due giorni fa al Centro direzionale con alcuni medici durante un convegno pubblico, ha detto: “Uno degli elementi di plebeismo a Napoli e in Campania è il rapporto tra plebei e notabili politici. I politici usavano clientele e quindi i plebei si sentivano in diritto di mancare di rispetto ai politici”. (ANSA)

Advertisements