De Luca: Meloni a Cavano, pura casualità. La premier lo gela

“Presidente De Luca, quella str..za della Meloni, come sta?”. Così il presidente del Consiglio Giorgia Meloni si è presentata al governatore campano Vincenzo De Luca arrivando a Caivano per l’inaugurazione del centro sportivo.

Il presidente dem, protagonista di vari scontri con l’esecutivo e attacchi alla premier, rimane sorpreso e risponde con un semplice “benvenuta, bene di salute”.

La premier si è rivolta a De Luca con sguardo freddo, senza accennare ad alcun sorriso. Poi è passata subito avanti, fermandosi a salutare altre autorità presenti alla cerimonia di taglio del nastro. Poco dopo, intervenendo dal palco allestito per l’occasione, Meloni non ha mancato di ‘pungere’ il governatore: “Voglio dire senza polemica al presidente della Regione Campania De Luca, che ieri parlava di questa giornata come di una passeggiata del governo, che se tutte le volte che la politica passeggia portasse questi risultati – ha detto -, avremmo sicuramente una politica più rispettata da parte dei nostri cittadini. Quindi continueremo a passeggiare e a portare risposte, perché è quello che fa una politica seria”.

Pura casualità..”. Così il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha risposto ai cronisti che gli chiedevano sulla concomitanza della visita del presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, a Caivano con le elezioni Europee, in programma tra poco più di dieci giorni. Dal palco, il presidente del Consiglio, a proposito della “passeggiata elettorale” a Caivano, aveva risposto a De Luca: “Continueremo a passeggiare”.

“Questo è importante, sulle cose concrete non c’è da fare altro che prendere atto e dare riconoscimento a chi le realizza” ha detto De Luca, poi, ricordando il lavoro della Regione sul territorio: “Tra una settimana completeremo i lavori alla centrale operativa territoriale a Caivano, partono poi i lavori per l’ospedale di comunità e la casa di comunità, abbiamo completato oggi la conferenza dei servizi per la chiusura dei porticati in due grandi quartieri popolari dove faremo la riqualificazione urbanistica molto impegnativa, ricordo solo che la prima opera sociale è stata fatta dalla Regione Campania, quando ha realizzato due campi sportivi e da quattro anni teniamo aperte le scuole pomeriggio con programma ‘Scuola Viva’ e destiniamo il trasporto gratuito agli studenti e dall’anno scorso poi un voucher di 400 euro a bambini di 15 anni che vogliono praticare area sportiva”.

De Luca è poi tornato a incalzare il governo: “Resta un grande problema, il lavoro, su cui non ho sentito alcun accenno questa mattina, queste sono belle cose che vanno riconosciute, ma la cosa decisiva per la vita delle persone è il lavoro e su questo tema il governo è totalmente inadempiente perché aspettiamo da un anno lo sblocco dei fondi Coesione, è un dato oggettivo”.

“Sono esponenti di governo che non hanno molti ironia, sono molto nervosi in questo periodo – conclude De Luca -, mi riferivo alla passeggiata di ieri al Molo Beverello, che come sapete è un’opera finanziata dal governo Gentiloni su sollecitazione della regione Campania, è un cantiere consegnato nel 2019 e poi aperto nel 2020, tutto qui, direi state sereni agli amici del governo nazionale”.

“Mentre gli esponenti di questo governo passeggeranno molto nei prossimi anni per inaugurare le opere da loro finanziate, De Luca tra poco si limiterà a farlo ai giardinetti. E considerato il suo calore umano e la stima che ha lasciato tra i campani, gli suggeriamo di prendere un cane… ovviamente a condizione che la Lega animali non lo consideri una forma di stress per la creatura innocente”. Lo afferma Severino Nappi, capogruppo della Lega nel Consiglio regionale della Campania.