Pronto soccorso superaffollati e aggressioni, Nappi (Lega): caos senza fine frutto gestione fallimentare della sanità da parte della Regione

“Al di là dell’evento straordinario legato al picco di casi di Covid e di influenza, la sanità in Campania fa registrare l’ennesimo capitolo drammatico di una gestione regionale fallimentare su tutta la linea. Che davanti a una emergenza, per giunta ampiamente prevedibile, non sa dare altra risposta che il blocco dei ricoveri negli ospedali napoletani! Senza contare che le aggressioni che vedono quotidianamente vittima il personale medico e infermieristico, comportamenti da stigmatizzare senza se e senza ma e contro i quali il Governo nazionale sta agendo con misure che ripristinino la sicurezza negli ospedali dopo anni di immobilismo, trovano comunque origine anche nello stato di esasperazione e di totale caos in cui questa amministrazione regionale ha precipitato i drappelli di primo soccorso, che qui da noi si contraddistinguono costantemente per un superaffollamento senza soluzione di continuità. E De Luca ha ancora il coraggio di parlare di modello di sanità da esportare nel resto d’Italia. Vergognoso”. Lo afferma Severino Nappi, capogruppo della Lega nel Consiglio regionale della Campania.

Advertisements