Regionali, de Magistris non si candida più.

Il sindaco di Napoli Luigi de Magistris incontra i giornalisti nel suo ufficio di Palazzo San Giacomo per commentare la formazione del nuovo Governo. "Ci sono - ha detto - le condizioni per un dialogo fitto, garantiremo come sempre, essendo un'amministrazione e per il profilo istituzionale che ci contraddistingue, massima cooperazione istituzionale", 5 settembre 2019 ANSA / CIRO FUSCO

Una candidatura per le regionali 2020 in Campania? “Farò il sindaco fino al 2021”. Risponde così Luigi de Magistris, sindaco di Napoli, a Rai Radio 1, nella trasmissione Centocittà. “Sto lavorando per una coalizione civica regionale, un campo largo alternativo – dice – Una candidatura forte che sia alternativa a De Luca da una parte, all’estremismo di Salvini dall’altra”.

“Da quello che vedo vorrei portare a compimento il mio mandato di sindaco, la città lo merita”. Il sindaco, in merito a una ipotetica alleanza civica anche con il M5S, ricorda: “Sono sempre stato disponibile al dialogo anche in vista delle regionali, delle prossime scadenze”. “I partiti sono in grande affanno. Quella napoletana è una esperienza civica, fatta di movimenti, associazioni, reti e cittadini, un modello vincente”.

“Non ho alle spalle alcun partito né apparato, eppure non sono isolato. Se sei isolato a Napoli non governi 8 anni, si è creata una connessione con la gente che si è presa cura della città, si è investito”. (ANSA)

Advertisements