Zes: Pepe e Tommasetti (Lega), necessario sburocratizzare Mezzogiorno, confronto con imprenditori e università.

114
Villaggio turistico camping Golden Beach a Paestum nel Cilento direttamente sulla spiaggia

“Rilanciare il tessuto produttivo del Mezzogiorno, sfruttando le ampie potenzialità delle Zone Economiche Speciali (Zes). É questo l’obiettivo primario che, come Lega, ci siamo dati e che spiegheremo al mondo imprenditoriale e a quello accademico durante i lavori del convegno “La Zes della Calabria: strumento di accelerazione dello sviluppo economico del Sud”, che si svolgerà venerdì 29 aprile, alle ore 11, presso la sede regionale della Lega a Catanzaro in via A. Lombardi, 19. Grazie all’impegno dei dipartimenti Politiche per il Mezzogiorno e Università del partito, insieme ai coordinamenti regionale e provinciale, analizzeremo le misure previste nel disegno di legge, come il coordinamento delle attività svolte nelle diverse Zes, l’autonomia finanziaria e amministrativa per l’operatività delle strutture commissariali, l’istituzione di un fondo unico, oltre alla messa in campo di numerosi strumenti che possano attrarre nuovi investimenti. É oramai irrinunciabile sburocratizzare il Paese e facilitare gli investimenti nelle aree produttive del Mezzogiorno tramite lo strumento delle Zes: la Lega lavora perché la ripartenza del nostro Paese sia la ripartenza della nostra straordinaria comunità”.
Così il senatore della Lega Pasquale Pepe e il prof. Aurelio Tommasetti, responsabili dei Dipartimenti Politiche per il Mezzogiorno e Università della Lega.
Advertisements