A testa alta, la storia del sindacalista ucciso dalla camorra Federico Del Prete raccontata nel libro di Paolo Miggiano domenica 17 alla Reggia di Carditello.

1042
Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella gestione dei social network come Facebook, Instagram, Linkedin

A testa alta. Federico Del Prete: una storia di resistenza alla Camorra, è il titolo del volume di Paolo Miggiano che si presenta domenica 17 febbraio 2019, dalle 17, negli spazi della Sala Monta del Real Sito di Carditello.

La presentazione del libro rappresenta l’occasione per ricordare la lotta al malaffare di Federico Del Prete, il sindacalista ucciso dalla Camorra 17 anni fa che per difendere la categoria dei venditori dei mercati, vessati e taglieggiati dalla camorra, aveva fondato il Sindacato Nazionale Autonomo Ambulanti.

Nel corso del pomeriggio, al racconto del legame di Del Prete con il territorio, si intreccerà un intervento musicale di Luca Signorini con una selezione di brani tratti dal repertorio di Johann Sebastian Bach.

Dopo i saluti di Roberto Formato, Direttore della Fondazione, insieme con l’autore interverranno Gennaro Del Prete, figlio di Federico, Raffaele Sardo, giornalista, Luca Signorini, autore e primo violoncellista del Teatro San Carlo di Napoli e Valerio Taglione, coordinatore del Comitato Don Peppe Diana.

 

Advertisements