L’Oceano degli antichi, Elio Candelo presenta il suo libro al Museo del Mare.

905

Giovedì 28 febbraio, alle ore 18, al Museo del Mare, sarà presentato il libro di Elio Cadelo “L’Oceano degli antichi. I viaggi dei Romani in America” (Libreria Editrice Goriziana).

Ad introdurre l’incontro il direttore del Museo, Antonio Mussari; oltre all’Autore, interverranno Flavio Russo, ingegnere e saggista,  e Giuseppe Giudice, professore aggregato di Costruzione di macchine presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università Federico II.

Elio Cadelo ricostruisce, nel suo volume, la storia delle conoscenze scientifiche che permisero ai Romani, ma non solo a loro, di raggiungere ogni parte del mondo. Essi raggiunsero non solo il Continente americano ma anche l’Estremo Oriente.

Indizi inequivocabili di questi viaggi transoceanici, oggi confermati da evidenze archeologiche, si trovano nelle opere di Plinio, Tolomeo, Erodoto, Seneca, Diodoro Siculo, Plutarco, Tacito, Virgilio e molti altri autori latini e greci. Testimonianze sono esposte nei musei di tutta Europa.

Cadelo illustrerà le prove archeologiche e letterarie che testimoniano la  frequentazione del Nuovo Mondo – prima di Colombo- da parte dei Romani. E spiegherà come gli  antichi marinai, già a partire dalla preistoria, si spingessero ben oltre le Colonne d’Ercole e solcassero l’Oceano in ogni direzione, grazie anche ad una portentosa scienza della navigazione che solo negli ultimi anni si sta riesaminando con la dovuta attenzione.

 

Elio Cadelo. Giornalista,  divulgatore scientifico, per anni è stato la voce della scienza di RadioRai. Ha lavorato al Corriere della sera, al Mattino, è stato collaboratore di Panorama, Scienza Duemila, Epoca.

Autore e coautore di numerose pubblicazioni, tra le quali: “Un rito, un diavolo, due culture” (Storia e Medicina Popolare, 1997); “Quando i Romani andavano in America” (Palombi, 2009), “Perché gli OGM” (Palombi, 2011), “Contro la Modernità – Le radici della cultura antiscientifica in Italia” con Luciano Pellicani (Rubbettino, 2013), “Allah e la scienza. Un dialogo impossibile?” (Palombi, 2016). Ha curato “Idea di Natura, 13 scienziati a confronto” (Marsilio, 2008).

Premio ENEA 1999 per la divulgazione scientifica, è stato membro del Gruppo di lavoro sulla Informazione e Comunicazione in Biotecnologia del Comitato Nazionale per la Biosicurezza e le Biotecnologie della Presidenza del Consiglio.

 

Info:  Museo del Mare,

via Pozzuoli, 5- tel. 081.7624280

Advertisements