Denti, Antitrust accoglie ricorso ASIO contro Dr-Smile.

295
Villaggio turistico camping Golden Beach a Paestum nel Cilento direttamente sulla spiaggia

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) accoglie l’istanza dell’Associazione Italiana Specialisti in Ortodonzia (ASIO) a difesa dei pazienti e degli odontoiatri professionisti contro le pubblicità ingannevoli e poco veritiere promosse da Dr-Smile ed Impress che promettevano “sorrisi perfetti e denti allineati in solo 4-9 mesi”.

Lo scorso autunno 2021, difatti, l’ASIO, presieduto allora dal Dott. Giorgio Iodice e rappresentata dallo studio legale 3D Legal-Dandria, aveva segnalato all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) la non fondatezza e l’assenza di supporto scientifico alla base di campagne pubblicitarie in violazione della comunicazione etica e deontologica in osservanza dell’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri. Le aziende hanno ritirato la campagna e modificato i contenuti della loro pubblicità rendendo la comunicazione ai pazienti più realistica e rispondente alle attuali indicazioni scientifiche al riguardo.

L’ASIO ribadisce pertanto l’importanza di una comunicazione efficace ma anche veritiera, alla base di una concorrenza sana, leale e reale, che non si presenti come fraudolenta nei confronti del paziente e delle sue aspettative. Al contempo ASIO sottolinea l’importanza di una accurata diagnosi alla base del trattamento ortodontico e di un attento e continuo follow-up specialistico durante e dopo il trattamento ortodontico, momento fondamentale per l’eccellenza del risultato e la stabilità nel lungo termine dei risultati.

L’Associazione Italiana Specialisti in Ortodonzia (ASIO) oggi come ieri continua, anche per il prossimo biennio presieduto dal Dott. Alberto Zerbini, la sua attività di monitoraggio e supervisione della comunicazione ortodontica diretta ai pazienti, quando questa può diventare ingannevole e fuorviante con contenuti non corrispondenti alla realtà ed all’evidenza scientifica. A tal riguardo ASIO ribadisce ancora una volta come gli specialisti in ortodonzia rappresentino il riferimento assoluto nella diagnosi quanto nella terapia ortodontica, per il loro specifico iter formativo post laurea. Le malocclusioni hanno bisogno di un monitoraggio clinico, non sono solo un problema estetico.

Advertisements