Sanità, De Luca: non ci sono soldi né medici.

“Il riassunto sulla situazione della sanità è presto fatto. Non c’è un euro e non c’è un medico in più per la sanità pubblica nel nostro paese. Ho visto sui giornali questa mattina che anche il ministro della Salute dice finalmente che occorrerebbero 4 miliardi di euro per dare il respiro minimo alla sanità pubblica del nostro paese, siamo ormai il paese d’Europa che ha gli stanziamenti più bassi per la sanità pubblica”.

Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca a margine della conferenza stampa con l’Inps a Napoli.

“E’ una situazione drammatica – ha detto – a furia di ripetere questa considerazione, ho la sensazione che la gente si abitui anche alle situazioni drammatiche ma noi rischiamo davvero di non poter tenere aperti i pronto soccorso nei prossimi mesi. Allora dovremo combattere, e dovremo combattere due volte in una Regione come la Campania, perché nonostante il recupero che abbiamo ottenuto lo scorso anno rimaniamo la Regione che ha meno risorse nell’ambito del fondo sanitario nazionale e che ha 10-15.000 dipendenti in meno nella sanità pubblica rispetto alla media nazionale. Quindi veramente la situazione è pesante, dovremo combattere e creare un movimento di opinione per svegliare il Governo nazionale che mi pare estremamente distratto rispetto a due grandi servizi di civiltà, sanità pubblica e scuola pubblica”. (ANSA).

Advertisements