Sovrappeso e obesità, come individuarli partendo dall’indice di massa corporea

91
Villaggio turistico camping Golden Beach a Paestum nel Cilento direttamente sulla spiaggia

Sovrappeso e obesità rappresentano due condizioni fisiche che meritano attenzione e che indicano, in modo chiaro ed evidente, che a livello corporeo c’è qualcosa che non va. Chili in eccesso, ed un accumulo smisurato di grasso, a lungo andare possono tra l’altro diventare molto pericolosi per la salute.

Sovrappeso e obesità purtroppo sono situazioni sempre più diffuse, sia nei giovani che nelle persone adulte e rappresentano un grave problema sul quale riflettere. Nella maggior parte dei casi dipendono da stili di vita scorretti partendo da un’alimentazione sregolata e da un ridotto consumo energetico legato ad inattività. Entrambe le situazioni sono riscontrabili tramite l’indice di massa corporeo o Bmi, acronimo di “Body Mass Index”, un parametro universale che restituisce una stima generale del peso.

Calcolo bmi formula: scoprire il proprio indice di massa corporea è facilissimo, basta utilizzare una semplice formula che mette a rapporto il peso in chilogrammi e l’altezza in metri. Un indicatore importante che, come sottolinea Pesoforma, leader in Italia per il dimagrimento, non può essere preso da solo ma valutato insieme ad altri parametri.

Proprio il brand dedicato alla riduzione e al controllo del peso, infatti, ha stilato un proprio test per il calcolo dell’indice di massa corporea che oltre al peso e all’altezza, tiene conto anche di altri parametri come sesso, età, stile di vita, attività fisica svolta, intolleranze, abitudini alimentari, eventuali patologie.

In questo modo si ottiene un quadro più preciso sul peso della persona in base al quale è possibile poi dare, da parte degli esperti di Pesoforma, consigli alimentari mirati e diete dimagranti stilate in base alle singole esigenze. Eseguendo il test dunque, non si ottiene solo un responso sul peso, capendo se si appartiene ad una delle categorie previste dall’indice sviluppato nell’Ottocento da Adolphe Quetelet, ma anche un piano ad hoc per perdere o mantenere il proprio peso assumendo abitudini alimentari corrette.

È a partire da questi primi risultati che si può capire se il proprio peso, e dunque il fisico, rientra nei parametri giusti oppure se è necessario intervenire perché la persona si trova in una situazione di sovrappeso o obesità.  In questi casi serve intraprendere un percorso di dimagrimento serio, mai fai da te, sempre con il supporto di uno specialista in grado di monitorare lo stato di salute lungo un percorso che conduce ad una forma fisica regolare ed uno stato di nutrizione adeguato.

Advertisements