Le poesie di Pasolini in musica al Mercadante con Claudia Gerini.

171
Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella gestione dei social network come Facebook, Instagram, Linkedin

“Sono contenta di aver incontrato questo testo, di aver avuto questa occasione: faccio poco teatro rispetto al cinema ma ogni volta mi accorgo che è ‘nutriente’ e si impara sempre nonostante anni di recitazione, di film, di personaggi; è uno spettacolo che mi affascina e mi fa misurare con il materiale poetico di Pier Paolo Pasolini. Mi sono lanciata in queste canzoni che sono piccoli cortometraggi: raccontarli, cantarli è un grande viaggio che ti riempie”.

Claudia Gerini spiega così il suo coinvolgimento artistico in ‘Cado sempre dalle nuvole-Cantare Pasolini’; l’attrice è protagonista con Mauro Gioia dello spettacolo al Teatro Mercadante di Napoli dal 18 al 29 gennaio. Il progetto di Gioia – su drammaturgia di Igor Esposito con regia e spazio scenico di Francesco Saponaro – rende omaggio a Pier Paolo Pasolini, a cento anni dalla nascita.

Gioia e Saponaro puntano i riflettori su uno dei linguaggi della produzione artistica del poeta di Casarsa meno indagati quale fu quello della forma canzone. Negli anni Sessanta, Pasolini si dedicò molto alla scrittura di testi per canzoni che lo portarono a intrecciare relazioni con artisti come Piero Umiliani, Ennio Morricone, Domenico Modugno, Sergio Endrigo, Giovanni Fusco, Laura Betti, Gabriella Ferri. “Canzoni che sono storie a tutti gli effetti, con personaggi veri, ironici, coraggiosi, ribelli, forti e soprattutto pieni di vita, esattamente come quelli dei suoi romanzi” è stato sottolineato oggi in un incontro al quale è intervenuto anche Roberto Andò, direttore del Teatro di Napoli-Teatro Nazionale (“Sono contento di produrre questo spettacolo con un’attrice che si misura bene anche con il canto”), oltre a Gerini, Gioia e Saponaro. Per portare in scena questo prezioso universo del poeta friulano, Mauro Gioia ha coinvolto l’attrice e insieme saranno protagonisti di uno spettacolo di teatro musicale con gli arrangiamenti di Pasquale Catalano – autore anche delle musiche originali – e pianoforte e direzione musicale di Giuseppe Burgarella, i musicisti Francesca De Filippis, Monia Massa, Annamaria Puggioni, Alberto Toccaceli.
(ANSA).

Advertisements