Muratori, venerdì 4 al Teatro De Filippo di Arzano per la prima volta in napoletano.

182

La crisi dei teatri, spesso sacrificati per fare spazio a lucrosi mega-supermercati. Questa la tematica che affronta Muratori, la celebre commedia di Edoardo Erba, messa in scena per la prima volta in lingua napoletana. Ad interpretarla Massimo de Matteo, Francesco Procopio e Angela De Matteo, diretti da Peppe Miale.

Va in scena venerdì 4 novembre 2022, alle ore 20.45, nel teatro Eduardo De Filippo di Arzano, con la direzione artistica di Roberta Straviano. Lo spettacolo fa parte del cartellone d’innovazione, dal titolo Tracce Dinamiche, con la direzione artistica di Ettore Nigro.

In una notte, sospesa e infinita, due muratori si insinuano illegalmente in una sala teatrale al confine con un supermercato per realizzare un muro abusivo. Il fine è quello di allargare gli spazi del contiguo esercizio commerciale. Ma la magia di quel luogo, che sta per essere violato, rivive attraverso presenze, rumori sinistri, luci irregolari, inducendo perplessità e domande nei due anti-eroi.

«È il teatro che prova a sopravvivere sublimando se stesso in un viaggio infinito che vale proverbialmente più della meta – scrive Miale nelle note di regia – il testo di Erba naviga tra rigogliosi orizzonti di concreta e raffinata comicità e, mai disdegnandole anzi sublimandole, piccole sorprendenti e sostanziali soste in acque che demandano ad un’acuta riflessione sulla condizione umana».

Il teatro De Filippo di Arzano si pone come luogo di riferimento culturale per l’area nord della provincia di Napoli: un teatro inclusivo sia dal punto di vista sociale ed economico che artistico.

Nel 2014, quando è iniziata la direzione artistica di Roberta Straviano, Luca De Filippo venne a inaugurare il teatro di persona: «Inaugurare un teatro è sempre una gioia – dichiarò sul palco al termine della commedia Sogno di una notte di mezza sbornia – è un bel teatro e vale la pena riempirlo, stare tutti insieme, una volta ridendo e un’altra volta riflettendo un po’ in più. Il teatro è un luogo straordinario in cui si scambiano le idee dal vivo. Grazie per averlo intitolato a Eduardo».

Per la stagione teatrale 2022/2023, accanto al cartellone principale – che vede, tra gli altri, la presenza di Peppe Barra, Carlo Buccirosso, Paolo Caiazzo, Francesco Paolantoni, Biagio Izzo, Sal Da Vinci, oltre alla rassegna di danza e di “teatro in famiglia” – il teatro De Filippo ha deciso di affiancare per la prima volta una rassegna di teatro d’innovazione, con la direzione artistica di Ettore Nigro e la collaborazione di Piccola Città Teatro, dal titolo Tracce Dinamiche.

Spettacoli, dunque, che incarnano, ciascuno a proprio modo, il dinamico evolvere del teatro verso forme di espressione moderne, che guardano al presente e al futuro, sempre riallacciando i fili col passato.

Il prossimo appuntamento, per il cartellone Tracce Dinamiche, è sabato 12 novembre 2022 con Come una bestia (compagnia Baracca dei Buffoni), di Alessandro Boffa liberamente tratto da Sei una bestia Viskovitz: diretto da Orazio De Rosa e con Antonio Perna.

Info

Gli abbonamenti sono acquistabili presso il botteghino del teatro in via Verdi 25, Arzano (Napoli): abbonamento 5 spettacoli – prezzo 80 euro;

pagina facebook Tracce Dinamiche Teatro Eduardo De Filippo; vendita online dei biglietti per i singoli spettacoli sul sito www.etes.it

Contattare il botteghino ai seguenti numeri 0810140898 o 3389007997 e alla mail botteghino@teatroeduardodefilippo.it (anche tramite messaggi whatsapp, dal lunedì al venerdì dalle 10:30 alle 13 e il sabato dalle 10:30 alle 13)

e consultare il sito www.teatroeduardo.it

Advertisements