Raffaele Caldarelli: panettoni artigianali tra tradizione e innovazione per il Natale 2023

Boom di presenze per la presentazione della linea di panettoni di Raffaele Caldarelli, tenutasi a Nola (NA). Il talentuoso pasticciere ha illustrato il caposaldo delle festività natalizie, realizzato con lievito madre e prodotti di eccellenza, in varie varianti. Un viaggio tra tradizione e innovazione, tra sapori autentici e raffinati.

Ben quattordici le proposte del pastry chef: Milanese, Veneziano, Pellecchiella, Bosco Bianco, Amalfi, Annurca, Trilogy, Cocco di Mamma, Dolce&Salato, Coffee and White, Bianca, Siciliano, Perla avellana e Ginseng. Tra le novità, oltre al panettone Bianca con il quale Raffaele Caldarelli si è aggiudicato il Premio Platino al “Merano Wine Festival 2023”, spicca il panettone Ginseng, una vera e propria esclusiva nazionale. Il panettone Ginseng presenta un impasto con crema spalmabile al ginseng e cubetti di cioccolato al latte ed è ricoperto da una glassa di cioccolato bianco che reca una gradevolezza cremosa e crea un delizioso contrasto con il sapore speziato dell’aroma dominante. Raffaele Caldarelli ha dichiarato: “E’ un piacere sperimentare, creare, soddisfare i gusti di tutti con prodotti naturali e che rappresentano la cultura italiana e la tradizione della Campania. Il panettone è un dono tradizionale per le festività natalizie; un piacere che inizia dagli occhi, cresce con il profumo e divampa con l’incontro con il palato. Il profumo del panettone non deve rimandare soltanto al Natale ma deve essere un richiamo ai sapori genuini di un tempo, quelli naturali della nostra tradizione. Il processo produttivo per la creazione del mio panettone artigianale è della durata di settantadue ore. Protagonista indiscusso è il lievito madre. La continua ricerca di equilibri, congiunta ad un’accurata selezione degli ingredienti, assicura un prodotto genuino e dal sapore intenso”.

Advertisements