La Signora Morli , una e due di Pirandello, da venerdì 23 al Teatro Don Diana di Portici.

0
173

Una donna in lotta con se stessa per dominare compostezza e follia, amore e passione, verità e perbenismo, univocità e dualismo. Evelina Morli convive da circa 15 anni con l’avvocato Lello Carpani, dal quale ha avuto anche una bambina di nome Titti.

Carpani si innamorò della Morli, nel momento in cui fu incaricato di curare il crac finanziario nel quale l’aveva lasciata, unitamente al figlio Aldo di appena 5 anni, il marito Ferrante Morli scomparendo nel nulla per paura dei suoi creditori. Ecco che all’improvviso, dopo 15 anni – quando ormai tutti lo davano per morto o chissà in quali terre lontane –, riappare Ferrante Morli, con l’intento di riabbracciare la moglie e il figlio e di riunire la famiglia persa di un tempo a scapito dell’amore di Lello Carpani.

Con Silvana Vajo, Peppe Carosella, Francesco Pace, Carlo Paoletti, Sara Mosca, Flavio D’Alma, Pasquale Catalano, Cristina Sica, Velia Damiani, Mario Pellone, Enza Esposito.
Regia di Costantino Punzo

Teatro “Don Peppe Diana” di Portici 

viale Tiziano, 15 
venerdì    23 marzo  ore 20:00
sabato      24 marzo  ore 20:00
domenica 25 marzo  ore 18:00 
costo biglietto € 10.00 
info e prenotazioni:   331 4251373 // 335 1377895  


 

LASCIA UN COMMENTO