Ewtec, l’energia dal mare.

Da sinistra Diego Vicinanza presidente Ewtec 2019, Antonio Cammisecra, amministratore delegato Enel Green Power e Giovanni Tula , responsabile Innovazione Enel Green Power partecipano a Napoli alla 13esima European Wave and Tidal Energy Conference (Ewtec), evento internazionale che si svolge ogni due anni collaborazione con Enel Green Power, la business line del Gruppo Enel dedicata alle energie rinnovabili, 2 settembre 2019 ANSA / CIRO FUSCO

Energia dal mare: arriva per la prima volta in Italia, a Napoli, la 13esima European Wave and Tidal Energy Conference (Ewtec). Ewtec, organizzato dal Conisma, Consorzio nazionale interuniversitario per le scienze del mare, con il patrocinio dell’Università Vanvitelli, in collaborazione con Enel Green Power, la business line del Gruppo Enel dedicata alle energie rinnovabili, si svolge fino al 6 settembre.

“Dove c’è il mare c’è dell’energia, che può essere molto più costante di altre forme di rinnovabili”, ricorda Giovanni Tula, Responsabile innovazione e sostenibilità di Enel Green Power.

Tra gli altri, a Napoli, sono stati illustrati due sistemi.

Il primo è Dimemo, messo a punto proprio a Napoli, al Molo San Vincenzo, l’antica diga sopraflutto. L’altro è il Rewec, in fase di realizzazione nel porto di Salerno, dove il progetto è già stato consegnato e i lavori sono pronti a partire. Lo stesso progetto è presente anche nel porto di Civitavecchia, nel Lazio, e in quello di Roccella Ionica, in Calabria.

Advertisements