Firmato protocollo di intesa tra Comune e Cassa Depositi e Prestiti

Stimolare gli investimenti pubblici e privati, facilitare l’accesso alle risorse europee e generare un impatto positivo sul territorio sono  gli obiettivi del Protocollo sottoscritto dal Comune di Napoli e da Cassa Depositi e Prestiti (CDP) in occasione di un incontro tra il Sindaco, Gaetano Manfredi e Dario Scannapieco, Amministratore Delegato e Direttore Generale di CDP.

CDP offrirà servizi di consulenza tecnica e finanziaria volti a migliorare le procedure e gli strumenti operativi dell’Amministrazione e a favorire la realizzazione di interventi di partenariato pubblico privato affiancando il Comune in tutte le fasi tecnico-operative che riguardano anche la stima complessiva delle iniziative, la fattibilità economica e la valutazione di impatto ambientale, sociale ed economico dei diversi progetti dell’ente.

Per garantire un migliore utilizzo delle risorse dedicate alle attività di collaborazione e per il raggiungimento degli obiettivi prefissati, saranno messe in campo diverse azioni, a cominciare da un monitoraggio dell’avanzamento del cronoprogramma concordato.

Questo accordo ci consente di istruire e supportare i progetti di partenariato pubblico-privato in una logica di attrazione di investimenti sui grandi progetti per la città –ha evidenziato il Sindaco ManfrediPer il Pnrr abbiamo firmato molti contratti di affidamento lavori rispettando la scadenza del 30 giugno. C’è un tema legato ai flussi finanziari, per questo è necessario un supporto agli enti locali che non sono in grado di sostenere le rilevanti anticipazioni che sono chiamati a sostenere. È una criticità che può diventare ostativa alla realizzazione del Pnrr. Anche su questo Cassa Depositi e Prestiti può darci una mano“.

Cassa Depositi e Prestiti si mette a disposizione del Comune di Napoli –ha spiegato l’Amministratore Delegato e Direttore Generale di CDP Dario Scannapiecoper fare squadra com’è nella sua tradizione, per velocizzare e realizzare bene i progetti in partnership pubblico-privato. Per quanto riguarda il PNRR, stiamo mettendo a punto un prodotto per garantire delle anticipazioni; bisogna far arrivare alle Amministrazioni pubbliche le risorse necessarie per far partire i lavori, coprendo il gap che c’è sulle tempistiche di erogazione dei fondi“.