Materias, ricavi in aumento del 70%: approvato il Bilancio di esercizio 2023

Un aumento dei ricavi del 70 per cento in un anno, mentre l’utile prima delle imposte raggiunge 1,2 milioni di euro. Materias, il venture builder fondato e presieduto dall’ex presidente del Cnr e già ministro Luigi Nicolais con sede nel polo tecnologico di San Giovanni a Teduccio (Napoli), ha approvato a Torino, presso il Grattacielo di Intesa Sanpaolo, il Bilancio di esercizio 2023.

Presenti all’appuntamento l’amministratore delegato Caterina Meglio e tutti i soci della PMI innovativa: Sergio Dompé, presidente di Dompé Holdings; Gian Maria Gros-Pietro, presidente di Intesa Sanpaolo; Flavio Gianetti, responsabile Area di governo Chief Equity, Legal e M&A Officer; Federico Mautone, amministratore delegato di IBSA Farmaceutici Italia; Fabio Vaccarono, amministratore delegato Multiversity; Salvatore Cincotti, socio di Mpa Development Limited.

“I risultati lusinghieri che possiamo apprezzare con l’approvazione del bilancio – afferma Nicolais – sono il segno che avevamo visto bene quando abbiamo individuato la mission di Materias. La ricchezza e la bontà della ricerca custodita nelle università italiane e la bravura dei nostri innovatori hanno fatto il resto. Siamo molto orgogliosi delle nostre persone e delle nostre idee che si sono dimostrate, anche alla luce di recenti studi americani, all’altezza di una sfida che abbiamo saputo cogliere in pieno”.

Nicolais ricorda che “l’innovazione science-based prevede tempi lunghi e capitali pazienti ed ha origine nelle Università e nelle organizzazioni di ricerca. I prodotti fisici che sviluppa richiedendo processi di industrializzazione complessi e un quadro regolatorio impegnativo. Però questo tipo di innovazione crea una barriera tecnologica e di conoscenza che ostacola l’ingresso di potenziali competitors e genera spillovers di conoscenza e tecnologia”.
“Il successo del percorso di Materias nel trasferire innovazioni deep tech alle imprese è la dimostrazione della grande qualità e competenza dei talenti universitari e di come anche in territori sfidanti si possa costruire molto valore”, ha sottolineato Sergio Dompé, presidente di Dompé Holdings e investitore di Materias.