Mercato mutui, Kiron, continua il calo

L’elaborazione dei dati Banca d’Italia effettuata da Kìron Partner SpA, società di mediazione creditizia del Gruppo Tecnocasa ha evidenziato che nel 2023 le famiglie italiane hanno ricevuto finanziamenti per l’acquisto dell’abitazione per 41 mld e 241 mln di euro, rispetto al 2022 si registra una diminuzione delle erogazioni pari a -25,4% (-14 mld), confermando un trend ribassista iniziato nel 2022. – dichiara Nicola Tramontano, Consulente Senior Kìron Partner SpA.

Una precisazione in merito al calo avvenuto negli ultimi 2 anni è che lo stesso dato può essere considerato fisiologico per 2 motivi: innanzitutto la forte crescita avvenuta tra 2013 e il 2021 ha portato le erogazioni a crescere da poco più di 20 miliardi a quasi 60 miliardi, una crescita dovuta principalmente all’aumento delle compravendite immobiliari e successivamente il fenomeno che ha caratterizzato l’aumento dell’inflazione nell’area Euro, con conseguente incremento da parte della BCE del tasso ufficiale per le operazioni di rifinanziamento parametro aumentato tra il 2022 e il 2023 di 4,5%.

Dal punto di vista regionale nel 2023 le famiglie campane hanno ricevuto finanziamenti per l’acquisto dell’abitazione per 527,9 milioni di euro, che collocano la regione al settimo posto per totale erogato in Italia, con un’incidenza del 4,88%; rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente in regione si registra una variazione delle erogazioni pari a -15,6%, per un controvalore di -97,5 milioni di euro.

Osservando l’andamento delle erogazioni sui 12 mesi, e analizzando i volumi dell’intero anno solare 2023, la regione Campania mostra una variazione negativa pari a -25,1%, per un controvalore di -712,7 mln di euro. Sono dunque stati erogati in questi ultimi dodici mesi 2.125,0 mln di euro, volumi che rappresentano il 5,15% del totale nazionale.

In provincia di Napoli i volumi erogati sono stati 317,8 mln di euro, con una variazione pari a -17,7%. Quelli nei quattro trimestri considerati sono stati 1.299,3 mln di euro, (-26,5% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso).

Secondo i dati interni di Kìron, l’importo medio del mutuo a Napoli nel 2023 è stato pari a 128.042 Euro e la durata media di 26,6 anni. Per quanto riguarda l’età di coloro che accendono un finanziamento, nel 2023 il dato si assesta sui 38,8 anni.

La politica monetaria rialzista messa in atto dalla BCE dal 2022, principalmente legata alla riduzione del fenomeno inflazionista sembra ormai giunta al termine con la possibilità di tagli dei tassi di interesse nel corso delle prossime riunioni, infatti il mercato sta già reagendo positivamente alla possibilità di tagli imminenti, con gli indici di riferimento Eurirs /Euribor utilizzati dalle banche per il calcolo del tasso finale dei mutui che  nonostante non ci sia ancora stato un taglio ufficiale del tasso di sconto della BCE già sono entrati in un trend ribassista iniziato dal III trimestre dell’anno 2023.

Nel 2024 ci aspettiamo una riduzione dei tassi di interesse, che il mercato già sta scontando in particolare sui tassi fissi, con indici di riferimento Eurirs utilizzati per il calcolo di quest’ultimi in discesa, che hanno portato le banche nell’ultimo periodo a tornare sul mercato con prodotti molto competitivi rispetto al 2023. Si rileva interesse verso i mutui green- conclude Nicola Tramontano, Consulente Senior Kìron Partner SpA.