Si apre voragine in via Morghen al Vomero, 2 auto inghiottite, strage sfiorata

Una voragine si è aperta in Via Morghen ad angolo con via Bonito, nel quartiere Vomero, inghiottendo due auto.

Le vetture, una parcheggiata e l’altra in transito, sono sprofondate all’altezza del civico 63 insieme a un albero. Dopo lo spavento, i conducenti, usciti dai mezzi autonomamente, avrebbero riportato ferite lievi. A quel punto le attenzioni delle autorità si sono concentrate su un eventuale cedimento del terreno tanto da decidere, in via precauzionale, l’evacuazione di 20 famiglie residenti nel vicino edificio.

La zona è stata transennata e si è resa necessaria l’interruzione del servizio idrico nell’area compresa tra Piazza Vanvitelli e San Martino. Gli esperti stanno facendo accertamenti sullo stato degli impianti per determinare i tempi di ripristino. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco, il 118, la Polizia e la Protezione civile.

La voragine, secondo quanto si è appreso, si è aperta intorno alle cinque. Dalle prime ricostruzioni sembrerebbe collassata la fogna e risulta spezzata la condotta idrica di carico. Oltre allo sgombero dello stabile di via Morghen risultano allagati diversi appartamenti al pian terreno. La copiosa fuoriuscita di acqua ha interessato anche le vie Kerbaker e Solimena. Inevitabili le ripercussioni sul traffico.

Intanto presso la sala operativa della protezione civile della Prefettura di Napoli è in corso, alla presenza di tutti gli enti interessati, una riunione di coordinamento e supporto agli interventi relativi alla voragine.

“Solo per un caso non piangiamo altre vittime a Napoli, città sempre più ‘colabrodo’, a causa dell’apertura dell’ennesima voragine che questa volta ha interessato via Morghen. Dopo il disastro dell’amministrazione De Magistris, ci saremmo aspettati un cambio di passo ma constatiamo che continua la massima inerzia sul fronte della manutenzione e dei controlli sulla stabilità delle strade cittadine. Il Comune si svegli, urgono interventi immediati. È indegno che si rischi la vita perfino quando si tratta di percorrere una strada!”. Lo afferma Severino Nappi, capogruppo della Lega nel Consiglio regionale della Campania e commissario cittadino del partito a Napoli.

Advertisements