Carabinieri arrestano ladro e donano refurtiva a parrocchia

Refurtiva che diventa un dono di Natale alla parrocchia: è l’iniziativa della procura di Napoli nord e dei carabinieri, dopo l’arresto di un uomo che, forzando la portiera di alcune auto, aveva fatto incetta di buste della spesa e di articoli di vario genere.

Il ladro è stato intercettato a Teverola, un popoloso centro della provincia di Caserta.

Un uomo del posto, mentre passeggiava in via Salvo D’Acquisto, nota una persona avvicinarsi alle auto in sosta: ne forza le portiere e, più in fretta che può, si impossessa di tutto ciò che riesce a prelevare.

Il cittadino decide di telefonare a un suo amico carabiniere, un brigadiere della sezione radiomobile della compagnia di Giugliano in Campania. Il militare, che abita a Trentola, ha da poco terminato il proprio turno di servizio e sta rincasando in auto: senza perdere tempo contatta la centrale operativa della compagnia di Aversa e nel frattempo raggiunge il luogo segnalato. Il brigadiere e i carabinieri della stazione di Frignano raggiungono il sospettato e in pochi minuti lo bloccano e lo arrestano. Si tratta di un 47enne di Giugliano, già noto alle forze dell’ordine ed ora in attesa di giudizio per furto aggravato. Nella sua auto una gran quantità di merce rubata: oltre a quella che è stato possibile restituire ai proprietari, ce n’era altra, in particolare generi alimentari rubati chissà dove. E così i carabinieri, d’accordo con la Procura di Napoli Nord, hanno preso la merce e invece che sequestrala l’hanno donata al parroco del santuario di Giugliano Maria Santissima delle Grazie, un regalo per i più bisognosi.

Advertisements