Convivio Mediterraneo, la 12a edizione di scena a Napoli giovedì 15 e venerdì 16.

0
161

Ottavo anniversario del riconoscimento quale patrimonio culturale immateriale dell’umanità da parte dell’UNESCO: il 16 novembre 2018 la Dieta Mediterranea festeggia il suo inserimento nella lista Unesco (Kenya, 2010) e la Fondazione ITS BACT, individuata dalla Regione Campania come principale stakeholder regionale per la promozione dello stile di vita Originario del Cilento e per la formazione dei Tecnici Superiori esperti della Dieta Mediterranea mette in scena la XII edizione del Convivio Mediterraneo® .

Il 15 e il 16 Novembre 2018 presso la sede della Fondazione ITS BACT a Napoli in via Armando Diaz 57 prenderà vita il ricco programma del format registrato dalla Fondazione, con la rappresentazione multisensoriale e multidisciplinare dello stile di vita e della pratiche di socialità, cura del territorio e gastronomia della Dieta Mediterranea

Un’importante occasione di confronto e di verifica dello stato di avanzamento di un sistema integrato fra gli attori principali, una kermesse di due giorni per celebrare il patrimonio UNESCO alla maniera della Fondazione ITS BACT: una grande festa in cui degustazioni, orti, laboratori, focus, dibattiti performance artistiche si alterneranno per omaggiare lo stile di vita mediterraneo valorizzato da Ancel Keys.

 

La XII edizione della manifestazione amplia i suoi orizzonti, coinvolgendo non solo chi lavora sul campo ma anche le nuove generazioni, a partire dai giovani Tecnici impegnati direttamente nella conservazione del patrimonio culturale immateriale, come la Dieta Mediterranea, e materiale, come gli edifici, i parchi, i giardini e gli orti storici, partecipando alla costruzione di competenze che la Fondazione ITS BACT assume come compito istituzionale. Verranno messe assieme le voci dei giovani e delle famiglie con insegnamenti, esperienze e consigli di scienziati, amministratori pubblici, agricoltori, ristoratori, imprenditori, artisti, ecc. affinché possano emergere gli elementi sostanziali di un Piano di azioni concrete per conservare il riconoscimento UNESCO e per diffondere i valori della Dieta Mediterranea.

 

Il Piano vuole essere uno stimolo alla concretizzazione in CAMPANIA del FOOD ACT , lanciato in Expo 2015 dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, e alla instaurazione  di un sistema di coordinamento e di lavoro congiunto delle istituzioni in sinergia con gli attori dell’esperienza enogastronomica italiana per valorizzare le connessioni tra agricoltura, produzioni locali, ristorazione, cultura e turismo, attraverso l’aggregazione di filiera, l’internazionalizzazione della ristorazione italiana di qualità, un upgrade delle competenze manageriali degli operatori del settore, la valorizzazione del modello nutrizionale della Dieta Mediterranea e una diffusione capillare dell’educazione alimentare tra i più giovani.

 

Il Piano sarà il fulcro del dibattito durante il Convivio, per l’identificazione di almeno 8 punti-obiettivo da tradurre in attività e impegni condivisi. Punti-obiettivo  a sostegno di una visione della cucina mediterranea come arte, cultura, identità, contaminazione per una ridefinizione degli chef ambasciatori della cucina mediterranea nel mondo, si propone come evento facilitatore per rafforzare la cooperazione di filiera tra piccoli produttori, incrementare l’accessibilità dell’alta cucina e dell’alta formazione e certificare le esperienze di elevata qualità, per educare all’autoproduzione e alla lotta agli sprechi e per potenziare l’asse cultura-turismo-ristorazione. Una due giorni intensa e piena di significato, in cui verrà ascoltato e considerato il contributo di tutti.

 

Il programma

 

LASCIA UN COMMENTO