Fermato perchè tassista abusivo, Carabinieri scoprono che è ricercato per spaccio, arrestato nigeriano a Pozzuoli.

188
+++ANNULLAMENTO+++ +++ANNULLAMENTO+++ +++SI PREGA DI ANNULLARE LA SEGUENTE IMMAGINE PERCHE' TRASMESSA PER ERRORE+++ L'arrivo di Mirko Giacomini nella caserma dei carabinieri di Brescia, 17 gennaio 2019. Si è concluso con il ritrovamento di rapitore e vittima il sequestro che ha tenuto il fiato sospeso la provincia di Brescia. Sono stati rintracciati e stanno bene Abdeleouahed Haida, marocchino di 37 anni, e l'ostaggio, il 45enne Mirko Giacomini, rapito tra martedì e mercoledì scorso. Erano nascosti nella palazzina dell'abitazione della ex moglie dello straniero a Villanuova sul Clisi nel Bresciano. La donna non sapeva nulla stando a quanto ricostruito dai carabinieri allertati da un vicino di casa che ha sentito dei rumori dal sottotetto. ANSA/FILIPPO VENEZIA
Villaggio turistico camping Golden Beach a Paestum nel Cilento direttamente sulla spiaggia

Tassista abusivo ma anche ricercato dal 2019 per spaccio di droga. E’ quanto hanno scoperto i carabinieri a Pozzuoli (Napoli).

Durante alcuni controlli, i militari hanno fermato Omoha Dele, 43enne di origini nigeriane: non aveva documenti di identità né patente ma garantiva comunque un servizio di trasporto passeggeri, senza licenza e copertura assicurativa.

I militari della sezione radiomobile di Pozzuoli lo hanno individuato a Licola e per identificarlo lo hanno fotosegnalato.

Dall’analisi delle sue impronte digitali è emerso che fosse ricercato da tempo, destinatario di un ordine di carcerazione emesso nel 2019 dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere.

Secondo il provvedimento dell’Autorità giudiziaria il 43enne dovrà scontare 8 anni 11 mesi e 19 giorni di reclusione per il reato di spaccio di stupefacenti, commesso nel comune di Giugliano in Campania. E’ ora in carcere. (ANSA).

Advertisements