GdF sequestra autocisterna con oltre 30.000 litri di gasolio di contrabbando nel casertano.

0
194

La Guardia di Finanza di Caserta, nell’ambito dell’attività di controllo economico del
territorio, nella serata di ieri ha portato a termine un’operazione di servizio a contrasto del
traffico illecito di prodotti petroliferi, sottoponendo a sequestro un mezzo pesante
contenente 30.800 litri di gasolio di contrabbando, denunciando il conducente all’Autorità
Giudiziaria.

In particolare i militari della Compagnia di Caserta, in località San Nicola La Strada (CE),
hanno proceduto al fermo di un camion con rimorchio-cisterna proveniente dalla Lettonia
con destinazione cartolare una ditta di materiali plastici del napoletano.

L’esame della documentazione di accompagnamento del materiale trasportato, nonché le
confuse dichiarazioni rilasciate ai finanzieri da parte dell’autista, hanno insospettito i
militari che hanno operato preliminari riscontri tramite la sala operativa provinciale
verificando così l’incongruenza tra il carico trasportato ed il settore produttivo del
destinatario. Anche i tentativi di contattare l’acquirente documentale del carico per
acquisire maggiori informazioni non consentivano di chiarire le perplessità iniziali e così si
decideva di procedere ad una preliminare, analisi speditiva del prodotto.

Si accertava così che l’olio lubrificante trasportato altro non era che gasolio per
autotrazione di contrabbando, destinato ad alimentare il mercato illegale del napoletano.

Al termine delle operazioni di servizio, i militari della Guardia di Finanza hanno proceduto
al sequestro di 30.800 litri circa di gasolio di contrabbando e della cisterna utilizzata per il
traffico illecito, denunciando a piede libero l’autotrasportatore – un lèttone di anni 59 – per
sottrazione all’accertamento dell’imposta sui prodotti petroliferi. Il valore commerciale del
prodotto sequestrato ammonta a circa 35.000 euro.

LASCIA UN COMMENTO