Sanità, Giuliano (UGL): “A Napoli il Procuratore Gratteri crea task force su aggressioni agli operatori. Iniziativa lodevole da estendere in tutta Italia”

“Apprendiamo con soddisfazione che Nicola Gratteri, Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Napoli, ha istituito un gruppo di lavoro specializzato per indagare sulle aggressioni ai danni degli operatori sanitari. Questo è un provvedimento lodevole e forte, utile per contrastare con efficacia atti che mettono quotidianamente a repentaglio l’incolumità dei professionisti” dichiara in una nota Gianluca Giuliano, segretario nazionale della UGL Salute.

“Nel frattempo – prosegue – registriamo una nuova aggressione ai danni di un’infermiera avvenuta da parte di un familiare di un paziente presso l’Ospedale del Mare, a confermare come la situazione resti molto critica”.

Giuliano poi aggiunge: “L’arresto avvenuto nelle scorse ore dell’energumeno che si scagliò tempo addietro su due medici in servizio presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale Cardarelli è importante e dimostra come il lavoro sul territorio, a Napoli, sia già cominciato. I lavoratori vanno messi in sicurezza. Per questo formuliamo la proposta di estendere a tutta Italia la creazione di una task force dedicata alle indagini sugli atti di violenza ai danni dei professionisti della sanità immaginando una cabina di regia di coordinamento nazionale per il contrasto alle aggressioni sugli operatori” conclude il sindacalista.