tenta di aprire conto alla Posta con documenti falsi, arrestato dai Carabinieri a Portici.

Carabinieri nel centro di Castellammare di Stabia (Napoli), sul luogo dove ieri notte un loro collega fuori servizio intervenuto per sedare una lite è stato pestato selvaggiamente da un gruppo di persone, Napoli 01 agosto 2020. ANSA/CESARE ABBATE

Si presenta alle poste per aprire un conto corrente ma con documenti falsi e viene arrestato. Si tratta di un 46enne di San Giorgio a Cremano (Napoli) .

L’uomo si è recato in un ufficio postale di corso Garibaldi a Portici (Napoli) con l’intenzione di aprire un conto corrente ma, quando ha presentato i documenti per avviare la pratica, ha attirato i sospetti del personale di Poste italiane che ha notato che la carta di identità e la sua tessera sanitaria erano di dubbia provenienza. A quel punto è partita la richiesta di aiuto al 112.

Nell’ ufficio postale sono giunti i Carabinieri della stazione locale che hanno accertato che i documenti con i quali il 46enne voleva aprire il conto corrente, erano falsi. L’uomo è stato posto agli arresti domiciliari in attesa di giudizio. (ANSA)

Advertisements