Ultimi appuntameneti per gli Itinerari d’Arte nelle Ville Vesuviane del Miglio d’Oro.

0
242

Le Ville settecentesche ‘sospese’ tra Vesuvio e mare come luoghi di ispirazione per fotografi, pittori e artisti. Un percorso lungo quattro mesi e conclusosi in Villa Signorini a Ercolano (Napoli), meta finale di ‘Itinerario d’arte lungo il Miglio d’Oro’, iniziativa realizzata dall’associazione culturale Arteggiando in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Napoli e provincia. In esposizione, nelle sale della Villa, opere di arte contemporanea, composizioni e sculture ma anche fotografie e ispirazioni di paesaggi e scorci del territorio campano impressi su tela.

Nei mesi scorsi gli eventi hanno avuto luogo a Villa Fernandes a Portici, Villa Campolieto e alle Scuderie di Villa Favorita a Ercolano, in Villa Bruno a San Giorgio a Cremano, Villa Macrina a Torre del Greco; un viaggio tra realtà e memoria nei siti architettonici ricchi di storia e oggi restituiti al pubblico. ”E’ un percorso finalizzato a promuovere l’arte contemporanea e a valorizzare il patrimonio architettonico attraverso l’esposizione pittorica e l’arte in cinque delle 122 dimore vesuviane” ha detto Giovanna D’Amodio, presidente dell’associazione Arteggiando e curatrice dell’evento.

Villa Signorini ospiterà fino al 29 gennaio un ricco programma di eventi culturali: oggi alle 18.00 presentazione del libro ‘La Ragnatela’ scritto da Gherardo Mengoni, la conversazione sarà articolata su ‘il Porto di Napoli e l’Arsenale Grande’. Martedì 24 gennaio alle 10:30 presentazione del libro ‘Nostos’ scritto da Antonella del Giudice agli alunni della scuola secondaria di primo grado, dell’Istituto Comprensivo ‘Raffaele Iozzino’ di Casoria (Napoli). Sabato 28 gennaio ore 18.00 presentazione del libro ‘Il Viaggio di Tonia’ ideato da Ciro Iengo e scritto da Gino Iorio (Guida Editori).

Infine, domenica 29 gennaio alle 17.30 premiazione del concorso di cortometraggi ‘Vesuvius Film Festival’, organizzato in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Napoli, diretto a giovani artisti non professionisti, studenti e film maker, che indagheranno sul territorio vesuviano e sulle sue peculiarità.

Alle 18.30 premiazione del concorso fotografico indetto in collaborazione con l’associazione ‘Flegrea Photo’, alla scoperta dei luoghi vesuviani e l’esposizione dei dieci scatti selezionati tra i partecipanti. A seguire il concerto del ‘Coro della Leonessa’, composto da quindici elementi che cantano a cappella e diretto dal maestro Carlo Forni. (ANSA)

LASCIA UN COMMENTO