Uragano Lorenzo, bomba d’acqua su Napoli, allagamenti e disagi in tutta la città.

383
Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella gestione dei social network come Facebook, Instagram, Linkedin

L’uragano Lorenzo, in arrivo dal Portogallo, non si è fatto attendere, dalle 17 di mercoledì Napoli è stata investita da una quelle che adesso chiamano “bombe d’acqua”.

Il Comune ha chiuso cimiteri e parchi pubblici ma non le scuole invitando i cittadini a rimanere in casa e di uscire solo se necessario.

La pioggia, unitamente ai tuoni ed ai fulmini è caduta copiosa per ore sulla città, causando non pochi disagi.

Particolarmente colpite le zone residenziali come il Quartiere Chiaia ed il Vomero, allagate (ma questa purtroppo non è una novità) via Mergellina e piazza Sannazaro, le stazioni della Metropolitana, anche quella di Piazza Municipio e di Salvator Rosa, la stazione della Funicolare di Chiaia di Parco Margherita, mentre un fulmine si è abbattuto sull’ impianto elettrico della Funicolare Centrale causandone il blocco. Allagata anche la stazione EAV di Montesanto.

A Chiaia diversi negozi sono stati costretti a chiudere per gli allagamenti. Si segnala poi sempre a Chiaia un black out elettrico.

Sotto l’acqua anche via Acton.

La bomba d’acqua ha colpito anche il litorale flegreo e Torre del Greco.

A Pozzuoli un fulmine ha provocato danni al campanile della chiesa di Santa Maria delle Grazie in piazza della Repubblica, danneggiando il tetto e provocando sbriciolamento della copertura, con caduta di calcinacci. Allagamenti anche a Licola e Monterusciello.

Disagi anche per il traffico aereo, 9 voli diretti a Capodichino sono stati dirottati su altri scali.

L’allerta meteo della Protezione Civile durerà fino alle 20 di questa sera.

 

 

 

Advertisements