Bassolino attacca: lungomare sequestrato da pizza e baccalà.

308
Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella gestione dei social network come Facebook, Instagram, Linkedin

“Una piacevole corsa per diverse strade di Napoli ma proprio quando dovrebbe essere ancora più bella tutto si intristisce. Prima la Villa Comunale in condizioni ancora penose e poi lungo il suo fianco la Festa del baccalà, che viene dopo le precedenti feste della mozzarella di bufala e della pizza.

Ora io sono un appassionato del baccalà, della mozzarella e della pizza: ma perché queste feste si devono fare in un luogo delicato ed unico come via Caracciolo invece che alla Mostra o in altri luoghi più adatti alle fiere?

Per di più il tratto che costeggia il mare ed è di fronte ai gazebo del baccalà è chiuso da transenne e si fanno controlli per poter accedere e passeggiare: incredibile!

La via più bella di Napoli, frequentata da tante famiglie, è di fatto privatizzata e in qualche modo ‘sequestrata’, come ho avuto modo di vedere alle 12 di oggi: perché?”. Lo scrive su Facebook l’ex sindaco di Napoli Antonio Bassolino.

Advertisements