Lavoro, Centri per l’impiego, Saiello (M5S): Regione proceda allo scorrimento delle graduatorie. Nappi (Lega): ennesimo schiaffo di De Luca ai giovani.

“Sono al fianco degli idonei ai concorsi per i centri per l’impiego della Regione Campania che chiedono lo scorrimento delle graduatorie. Con loro avremmo la possibilità di ricollocare migliaia di giovani in cerca di prima occupazione e tantissimi cittadini che hanno perso il lavoro. Nella nostra regione, che ha un tasso di disoccupazione record, i centri per l’impiego registrano da sempre gravi criticità, per carenza di organico, personale precario e strumentazioni di lavoro assolutamente inadeguate. Il Governo Conte aveva stanziato un miliardo a livello nazionale per farli funzionare ma gran parte di queste risorse, anche in Campania, non sono state utilizzate”. Così il presidente della IV Commissione regionale speciale Industria 4.0 e consigliere regionale M5S Gennaro Saiello.

“De Luca evidentemente ha un pregiudizio ideologico verso chi è in difficoltà. Da mesi chiedo alla Giunta regionale di procedere con lo scorrimento delle graduatorie per colmare i vuoti di organico ma questa amministrazione è sorda”.

“Solidarietà agli idonei nei concorsi per i centri per l’impiego in Campania che invocano lo scorrimento delle graduatorie. La Regione ha il dovere di investire sul potenziamento dei centri, sottodimensionati e inadeguati, per di più in un territorio come quello campano che giace in fondo alle classifiche europee per livello occupazionale. Le mancate assunzioni sono l’ennesimo schiaffo di De Luca ai giovani e ai lavoratori, ancor di più se si considera che il Governo nazionale ha messo a disposizione della Campania la stragrande maggioranza delle risorse economiche che occorrono per retribuire il personale”. Lo afferma Severino Nappi, capogruppo della Lega nel Consiglio regionale della Campania.

Advertisements