La mia vita a passi di danza, il libro di Giuseppe Picone

Si terrà domenica 25 febbraio alle ore 11 in esclusiva per DANZAINFIERA 2024 la presentazione del libro di Giuseppe Picone intitolato LA MIA VITA A PASSI DI DANZA (Gremese Editore).

Picone ha scelto Danzainfiera, la manifestazione di danza più grande e importante d’Europa che quest’anno festeggia 18 anni, per presentare il suo primo libro, affascinato dall’idea di farlo contornato da tanti fan. Sono moltissimi, infatti, i ragazzi che da tutta Italia si riversano a Firenze nel week end di Danzainfiera (programmato per il 23, 24 e 25 febbraio). Quest’anno i numeri sono altissimi: saranno 9000 i ballerini che saliranno sui palchi, 270 gli eventi che verranno presentati, 14.500 i posti prenotati per lezioni, stage, workshop, audizioni e provini, 132 gli espositori di cui 46 stranieri.

Picone racconterà il suo libro nell’Area Meeting, dove sono previsti ben 24 incontri in tre giorni. Nato a Napoli, Picone è entrato giovanissimo alla scuola di ballo del Teatro San Carlo. E lì, sostenuto dal maggiore dei suoi fratelli, Lello, ha mosso i primi passi di una lunga ed eccezionale carriera, cominciata con l’importante ruolo di Nižinskij fanciullo affidatogli quando aveva solo dodici anni, in un balletto interpretato da Carla Fracci, Vladimir Vasil’ev ed Éric Vu-An, con la regia di Beppe Menegatti.

Picone parlerà anche della sua formazione, della carriera ultratrentennale trascorsa in buona parte in giro per il mondo (dal Ballet National de Nancy all’English National Ballet, all’American Ballet Theatre), i tanti balletti danzati, gli incontri fatti con i grandi coreografi e con alcuni straordinari compagni di lavoro. Ma, con la stessa amabile schiettezza che caratterizza tutto il racconto, ricorderà anche i momenti travagliati del suo lungo percorso artistico: come quello della lunga permanenza a New York che ha messo a repentaglio la sua carriera, o la difficile direzione del Corpo di ballo del San Carlo, incarico che ha svolto dal 2016 al 2020. Con questo libro, una delle nostre étoile più luminose consegnerà a tutti gli appassionati una sorta di diario di vita che, “a passi di danza”, li affascinerà per la varietà e la verità dei suoi tanti accadimenti, sopra e fuori il palcoscenico.

La prefazione è di Beppe Menegatti.

Advertisements