Giornata mondiale dell’obesità, il progetto di BNP Paribas per le scuole

Il fenomeno dell’obesità infantile e il progetto LOVVATI

In occasione della Giornata mondiale dell’obesità, BNP Paribas Cardif, tra le prime dieci compagnie assicurative in Italia[1] e l’Associazione FARE X BENE annunciano la terza edizione di LOVVATI, il progetto di sensibilizzazione ed educazione alimentare rivolto a studenti di scuole elementari e medie.

L’obesità infantile è, infatti, un problema sempre più allarmante. Nel nostro Paese, quasi la metà dei bambini tra i 5 e i 9 anni (42%) è obeso o in sovrappeso, uno dei dati peggiori in UE (la media è del 29,5%). La situazione non migliora particolarmente tra bambini e ragazzi di 10 – 19 anni (31,2%, la media UE è il 24,9%), che in molti casi (6 su 10) non mangiano ogni giorno né frutta né verdura, non praticano abbastanza sport (95%) e utilizzano i device digitali almeno 2 ore al giorno (70%)[2]. In altre parole, circa 1 bambino su 3 è sovrappeso o obeso. Sensibilizzare i giovani sulla corretta alimentazione, sui rischi dell’obesità e le malattie collegate è ormai un’urgenza non più rimandabile, non solo in Italia, ma anche nel resto del mondo. Basti pensare che, secondo il World Obesity Atlas 2023 redatto dalla World Obesity Federation, a livello mondiale l’obesità infantile potrebbe più che raddoppiare entro il 2035 (rispetto al 2020) fino ad arrivare a 208 milioni tra i ragazzi (con un aumento del 100%) e 175 milioni tra le ragazze (con un aumento del 125%).

 

LOVVATI: i numeri delle prime due edizioni e gli obiettivi per il nuovo anno

Partito nel 2021 nelle città di Milano, Roma, Napoli e Palermo, LOVVATI ha riscosso un grande successo in termini di partecipazione, tanto da crescere esponenzialmente e approdare nelle prime due edizioni in 15 province di 8 diverse regioni italiane, coinvolgendo 61 scuole, per un totale di oltre 6800 studenti, 834 insegnanti e più di 21.000 famigliari. Forte di questi risultati il progetto lancia la sua terza edizione che raggiungerà, nel corso dell’anno, alcuni istituti delle province di Piacenza, Rimini, Latina, Ancona, Taranto, Alessandria, Milano, Roma, Monza Brianza, Reggio Calabria, Bergamo, Napoli, Falconara Marittima, Palermo. Oltre ai consueti workshop di 8 ore, tenuti da psicologi, nutrizionisti, esperti digital e docenti di motoria, su temi come l’autoaccettazione, l’alimentazione sana, l’uso consapevole del digitale e l’attività fisica, tra le novità del programma c’è l’introduzione di due ore di laboratori dedicati alla creazione di materiali informativi, come volantini e poster, fatti dagli studenti delle classi partecipanti.

Collaboratori, partner e clienti sempre più protagonisti del progetto LOVVATI

La diffusione della cultura della prevenzione dei rischi associati al sovrappeso e all’obesità è una missione prioritaria per BNP Paribas Cardif in Italia tanto da trasformare il progetto LOVVATI in una strategia a 360° che coinvolge tutti i suoi stakeholder. Il nuovo approccio di responsabilità sociale della Compagnia mira, infatti, a innescare una “sostenibilità circolare” in cui le azioni virtuose di impresa, collaboratori, partner e clienti entrano in sinergia producendo un impatto positivo. I collaboratori di BNP Paribas Cardif in Italia sono coinvolti in prima linea nel progetto LOVVATI in veste di volontari, affiancando gli esperti di FARE X BENE durante i percorsi di formazione e lavorando a diretto contatto con i bambini, e come promotori attraverso la candidatura diretta di scuole di loro conoscenza. Ma sono anche i destinatari di varie iniziative che la Compagnia ha implementato al suo interno per promuovere uno stile di vita sano: dai corsi fitness online all’accesso a nutrizionisti, dai webinar sul benessere nutrizionale alla distribuzione di frutta fresca nelle aree break sino alle challenge sportive i cui risultati hanno generato una donazione a FARE X BENE a sostegno di LOVVATI. LOVVATI viene promosso anche presso i clienti in molte occasioni di contatto, attraverso canali digitali e non, a partire dall’area personale My Cardif o, ad esempio, tramite l’offerta di servizi legati a doppio filo alla prevenzione, come nel caso delle polizze salute. Infine, in occasione degli eventi commerciali organizzati per i partner, viene dedicato ampio spazio alla sensibilizzazione su questi temi attraverso la presentazione del programma globale di prevenzione del sovrappeso e dell’obesità, con un focus speciale sull’impegno locale, e viene sempre allestito un angolo frutta fresca per condividere i messaggi principali di LOVVATI.

 

 

 

IL PROGETTO INTERNAZIONALE: L’OBESITY PREVENTION PROGRAMME

Il progetto di LOVVATI si inserisce all’interno dell’iniziativa internazionale iniziata nel 2021 da BNP Paribas Cardif per prevenire il sovrappeso e l’obesità per fare la differenza sia a livello locale sia globale. Grazie all’esperienza delle organizzazioni internazionali, delle ONG e degli esperti medici, il programma ha raggiunto direttamente milioni di persone e ha coinvolto più di 1000 collaboratori in 11 paesi: Cile, Messico, Brasile, Colombia, Perù, Spagna, Portogallo, Francia, Lussemburgo, Germania e Italia. Il programma di prevenzione dell’obesità si articola su quattro pilastri: istruzione, ricerca medico-scientifica, tecnologia e collaborazione tra i partner.

 

IL PROGETTO LOVVATI IN ITALIA

LOVVATI, ideato e progettato da FARE X BENE, ha l’obiettivo di sensibilizzare i bambini e gli adulti di riferimento (docenti, famiglie e personale ATA) sui quattro passi fondamentali per il proprio e altrui “ben-essere”: Accettazione di sé e stare bene con gli altri; la corretta alimentazione; benessere digitale; muoversi tutti i giorni. Il percorso si sviluppa in 8 ore di workshop/laboratorio e prevede una serie di incontri in plenaria – con più classi contemporaneamente – e nelle singole classi con gli esperti di FARE X BENE: psicologi con focus su:

  • accettazione del sé e di chi è altro da me, alimentazione e autostima, il peso dello sguardo altrui, pregiudizi e apparenze, educazione alimentare e sviluppo identitario;
  • nutrizionisti con focus su: cosa mangio, corretta alimentazione, disturbi alimentari, saper leggere e comprendere le etichette, vere e proprie carte di identità dei prodotti che aiutano la consapevolezza individuale;
  • espertisocial e digital con focus su: prevenzione e uso sicuro, corretto e consapevole dei social e del web, bullismo e cyberbullismo (body shaming, fat shaming);
  • docenti di motoriacon focus su: scacciare la pigrizia e muoversi tutti i giorni, esercitazioni pratiche e schede di lavoro domiciliare.

 

Le scuole coinvolte potranno accedere ad una piattaforma web multicanale dedicata; riceveranno dei kit per lavorare in classe con i docenti, che contribuiranno a loro volta a creare materiali didattici di supporto, nonché attività pratiche per portare in famiglia le buone prassi apprese. Sono previsti, inoltre, anche incontri con gli adulti di riferimento, genitori e docenti e personale ATA, insieme a tutti gli esperti coinvolti nel progetto. Ai bambini viene anche consegnato un contapassi per monitorare il ritmo dei propri progressi. Per approfondimenti e per iscriversi al progetto: https://lovvati.it/

 

 

FARE X BENE

FARE X BENE è un’associazione non profit che sostiene, promuove e realizza progetti e attività per contrastare ogni forma di violenza tra pari e di genere, fornendo assistenza psicologica e legale alle vittime di abusi e violenze. Promuove e realizza da anni nelle scuole di ogni ordine e grado, percorsi di sensibilizzazione prevenzione e contrasto a discriminazione e violenza di genere, bullismo e cyberbullismo, progetti insigniti del premio di rappresentanza del Presidente della Repubblica nell’anno 2015. FARE X BENE fa parte dell’Advisory Board di “Generazioni Connesse”! (SIC ITALY III) progetto coordinato dal Ministero dell’Università e della Ricerca (MIUR) che promuove strategie finalizzate a rendere Internet un luogo più sicuro per gli utenti più giovani. Negli ultimi due anni, FARE X BENE ha realizzato percorsi nelle scuole di tutta Italia, raggiungendo oltre 50.000 giovani e i loro adulti di riferimento. Per conoscere e sostenere le attività e i progetti nelle scuole: www.farexbene.it

[1] Classifica Ania 2023

[2] Analisi Coldiretti 2023 su base dati OMS: https://www.coldiretti.it/salute-e-sicurezza-alimentare/salute-bambini-italiani-i-piu-grassi-obesi-4-su-10-2