Il primo Mercato Contadino dell’Alto Casertano, inaugurazione sabato 1 ad Aliano.

300

Sabato 1 ottobre 2022, a partire dalle ore 8:00, sarà inaugurato ad Ailano (CE), in piazza Madonna di Lourdes, il primo Mercato Contadino dell’Alto Casertano. L’obiettivo di questa iniziativa, patrocinata dal Comune di Ailano, è quello di trovare un punto di incontro tra produttori e consumatori dove gli imprenditori potranno vendere ciò che producono, trasformano e potranno anche garantire e raccontare in prima persona la qualità dei loro prodotti.

“Vogliamo promuovere una spesa Km0, stagionale, con prodotti freschi, che rispettino la sostenibilità e la biodiversità, la fertilità del suolo e la tutela del paesaggio, ad un prezzo giusto. Prezzi più giusti per i produttori e più contenuti per i consumatori grazie alla riduzione dei costi delle intermediazioni e dei trasporti, con minore impatto ambientale e maggior risparmio energetico. Con il rispetto dei principi della sovranità alimentare e della biodiversità contribuiamo a salvaguardare i monumenti agroalimentari del nostro territorio. Con questo mercato vogliamo dare il nostro sostegno alle associazioni e alle organizzazioni che promuovono l’eco sostenibilità, perché il modello di agricoltura industriale, basato sull’utilizzo di sostanze chimiche e guidato dal profitto, rappresenta un’enorme minaccia per l’ambiente e la salute. La diffusione di pratiche biologiche o di agricoltura naturale, così come il consumo di prodotti locali, sono un’ottima alternativa al modello agricolo industriale per restituire al cibo il suo significato ovvero fonte di vita per tutti gli abitanti del pianeta. Numerose aziende agricole dei territori circostanti hanno accolto con entusiasmo questa iniziativa, tra queste: l’Azienda vinicola Martone di Sant’Angelo d’Alife, la Masseria del Sesto di Pietravairano, l’azienda Fratelli Faiella di Castello del Matese, l’azienda agricola Gianni Lombari. I visitatori troveranno tante eccellenze locali, musica, intrattenimento per bambini e degustazioni di prodotti tipici offerti dalle associazioni coinvolte”. Fanno sapere gli organizzatori.

Per l’occasione interverranno il professore Antonio Malorni, Direttore dell’Istituto di Scienze dell’Alimentazione CNR Avellino e Delegato di Caserta dell’Accademia Italiana della Cucina ed il Dottore Giuseppe Bocchino, presidente dell’Associazione Antica Rufrae.

Advertisements