Parte da Milano l’ottava edizione de La Città della Pizza che inaugura il più grande concorso italiano dedicato alla pizza. Al via le selezioni con 30 talentuosi pizzaioli.

Manca davvero ormai pochissimo all’inizio della prima tappa di selezioni per La Città della Pizza 2023, che si terrà Lunedì 20 Marzo a Milano presso la Pizzeria DaZero in Via Bernardino Luini, dedicata in esclusiva all’evento.
I 30 pizzaioli provenienti da varie zone d’Italia, sottoporranno alla giuria 2 ricette di pizza: un cavallo di battaglia e una tradizionale, a scelta tra Margherita e Marinara, che prepareranno utilizzando i prodotti presenti in dispensa tra i quali il Pomodoro Cirio Alta Cucina, il Fior di Latte Latteria Sorrentina, la Farina Molino Casillo.
Ad assaggiare le pizze e giudicare i concorrenti, una giuria tecnica composta da autorevoli firme della stampa di settore come Luciano Pignataro e Luciana Squadrilli (autori de La Città della Pizza) che si alterneranno come Presidenti di Giuria, affiancati da grandi maestri pizzaioli come Lorenzo Sirabella, Gianni Di Lella e Ciro Coppola (AVPN). I criteri di valutazione saranno: aspetto (assenza di bruciature, condimento uniforme); profumo (gradevolezza complessiva); impasto (sapore, leggerezza e texture); cottura; equilibrio e gusto complessivo, utilizzo degli ingredienti per il topping.

Siamo davvero soddisfatti del riscontro ottenuto per la prima chiamata di selezione a Milano – spiega Emiliano de Venuti, ideatore de La Città della Pizza – in pochi giorni i posti sono terminati e le candidature sono arrivate praticamente da tutta Italia. Questo conferma quanto la pizza sia sempre più un prodotto trasversale e inclusivo e di forte richiamo. L’opzione di più date in più città è stata adottata proprio per dare spazio a tutti gli stili della pizza italiana. Siamo a caccia di talenti!”.
In attesa di scoprire i vincitori di Milano, altri pizzaioli di tutta Italia si preparano per le successive tappe. Da qualche giorno è stata aperta la call per le candidature della tappa di Firenze che si terrà Lunedì 17 aprile.
Chi vuole iscriversi può farlo andando sul sito www.lacittadellapizza.it, compilando il form e inviando la propria candidatura.
Seguiranno poi Napoli, Palermo e Bari. Per ogni tappa saranno decretati vincitori i 3 pizzaioli con il punteggio più alto ed in caso di ex aequo la scelta del vincitore sarà affidata al Presidente di Giuria. I più talentuosi di ogni tappa del Tour entreranno di diritto in una delle Pizzeria Pop Up all’interno dell’evento La Città della Pizza – Roma nelle date 21 e 22 ottobre 2023. Una cavalcata di diversi mesi che porterà i finalisti direttamente a Roma, per un’edizione ricca di sorprese, che oltre a loro accoglierà un corposo panel di pizzaioli romani e grandi maestri impegnati in workshop, laboratori e top tasting.
Intanto ecco tutti gli sfidanti della tappa di Milano:
Danny Aiezza – Diametro 31, Lugano
Fabio Alveti – Altro che Impasto, Ardea
Agatino Arena – Delizie di Sicilia, Desenzano del Garda
Luca Baccani – Setaccio, Roma
Nicolò Benna – Acqua e Farina, Biella
Luigi Bovo – Quattrospicchi, Roma
Alessandro Cabboi – Snack Bar Village, Cadenazzo
Antonio Pio Cappadocia – Pizzangolo, Firenze
Michela Carbone – Pizzeria Napoli, Alpignano
Enrico Carnemolla – Pizzeria Naturale, Milano
Mauro Conti – Macina Pizza a casa, Roma
Carlo De Luca – Orobianco, Palma
Cristiano De Rinaldi – Casa De Rinaldi, Napoli
Bruno De Rose – Acqua e Farina, Milano
Raffaele Di Stasio – Verace Assaje, Lissone
Stanislao Esposito – Made in Sud, Opera
Francesco Garofalo – La Fermata, Torino
Nicola Guizzardi – All’Insolita, Cerea
Vasile Florin Huminica – Basilico, Uggiate Trevano
Pasquale Infante – Bred e Renato, Pavia
Vittorio Montemagno – VeroWheat, Caidate
Wladimiro Moriello – Abbracciame Pizzeria, Trapani
Tanase Marius Negoita – Ristorante Pizzeria DOC, Trento
Gennaro Ranieri – Fratelli La Cozza, Torino
Omar Renzi – Regina Catarì, Milano
Christian Riccio – La Capannina, Riano
Leo Trivella – La Casa della Pizza, Robecco sul Naviglio
Luca Tudda – Ammasciata Pizzeria Napoletana Autentica, Cosenza
Biagio Valerio – Al Confine, Trofarello
Lucia Varlese – Al Desco, Pavia
Advertisements