Hitachi costruirà il treno Caravaggio negli stabilimenti ex Ansaldo-Breda.

89c67c5004fd18aae38959d75278c382.jpg_997313609Hitachi Rail Italy (ex Ansaldo Trasporti e Breda Costruzioni Ferroviarie) si è aggiudicata parte della maxi gara delle Ferrovie da 4,5 miliardi – la maggiore mai avvenuta in Italia.

Il contratto prevede la costruzione di 39 treni, per un valore di 333 milioni di euro. Gran parte della commessa sarà realizzata dagli stabilimenti di Napoli e Reggio Calabria, ma coinvolgerà anche quello di Pistoia.

L’aggiudicazione è parte di un accordo quadro per costruire fino a 300 treni regionali doppio-piano, per un importo complessivo di circa 2,6 miliardi di euro. La nuova flotta opererà lungo la rete regionale italiana di oltre 16.000 km.

Una parte minore della gara quella che prevede la produzione di 150 treni regionali di medie dimensioni (da 200 posti) è andata invece ai francesi di Alstom. Il veicolo, costruito da Hitachi Rail Italy, si chiama Caravaggio e diventerà il fiore – a dire di Hitachi – all’occhiello della nuova flotta dei treni regionali italiani.

Caravaggio è infatti la nuova frontiera della tecnologia, del design e della sicurezza in fatto di trasporto su rotaia. Composto da 5 carrozze, lungo 136 metri e largo 2,8, il nuovo regionale di Hitachi Rail Italy ha una capacità complessiva di 656 passeggeri, (il top di gamma del settore), e ha 4 carrelli motore che gli consentono di raggiungere una velocità di 160 Km/h, con una accelerazione superiore a 1 m/sec2.

Il look è interamente made in Italy. Un treno ritenuto più che valido  dai tecnici delle Fs sia dal punto di vista economico, sia da quello delle innovazioni estetiche e funzionali. A Napoli sarà costruita la parte motoristica e i carrelli, mentre l’allestimento della parte viaggiatori sarà suddivisa tra Pistoia e Reggio Calabria. Oggi nei tre stabilimenti italiani di Hitachi Rail lavorano oltre 2.000 persone, di cui quasi mille a Napoli, dove i giapponesi dopo aver rilevato un anno fa l’azienda da Finmeccanica stanno investendo 6 milioni di euro per rinnovare la fabbrica. Hitachi Rail Italy – che produce il nuovissimo Frecciarossa 1000 – ha già vinto nel mondo gare nel settore del trasporto ferroviario locale, a Miami come a Honolulu, Taipei, Lima, Salonicco, Riyadh. Non ha invece partecipato alla gara per la fornitura dei nuovi treni per la linea 1 della Metropolitana di Napoli.  «Questa nuova aggiudicazione conferma l’elevato livello qualitativo di Hitachi – dichiara Alistair Dormer, Global CEO di Hitachi Rail – e sono particolarmente orgoglioso della squadra italiana. Caravaggio diventerà un’icona del trasporto regionale in quanto è un veicolo in grado di rispondere pienamente alle esigenze del cliente e dei passeggeri». «Con Caravaggio trasciniamo il futuro nel presente – sottolinea Maurizio Manfellotto, CEO di Hitachi Rail Italy – presentando un prodotto che non ha eguali nella categoria e che si pone avanti di una generazione rispetto ai concorrenti». (PRIMAPRESS)

Advertisements