San Giuseppe Vesuviano, inaugurata scuola Rossilli.

0
163

manifesto_rossilliInaugurata la scuola “Rossil|i” del Primo Circolo Didattico Stamane, alle ore 10:00, la cerimonia di inaugurazione alla presenza delle autorità.

Una mattina di entusiasmo e di festa per il quartiere Rossìlli e per l’intera città di San Giuseppe Vesuviano.

Il plesso scolastico “Rossilli” del Primo Circolo Didattico è stato riconsegnato agli alunni ed alle famiglie in coincidenza con l’inizio del nuovo anno scolastico.

L’edificio, oggetto di lavori di ristrutturazione, riammodernamento e riqualificazione energetica si candida, così, a divenire edificio scolastico d’avanguardia in tutto il Mezzogiorno d’ltalia e punto di riferimento in termini di efficienza energetica, capacità di accoglienza degli studenti e qualità degli interni. Nel mese di dicembre 2015 l’edificio aveva già ricevuto le prime opere di ammodernamento e di efficientamento energetico: installazione di pannelli solari e pompe di calore, nuovi infissi esterni ed il cosiddetto “cappotto termico esterno”.

Nel mese di luglio ed agosto, poi, i lavori hanno coinvolto l’interno dell’edificio, gli spazi destinati agli studenti, interessati da opere di ripavimentazione, tinteggiatura, consolidamento dei solai ed apposizione di nuovi infissi interni.

“Desideriamo che questa scuola diventi polo d’eccellenza per l’insegnamento delle lingue straniere – ha evidenziato Vincenzo Catapano, sindaco di San Giuseppe Vesuviano – l’edificio che abbiamo ristrutturato rappresenta il prototipo di come una scuola moderna dovrebbe essere e sono certo che Maria Rosaria Fornaro, Dirigente del Primo Circolo Didattico, saprà valorizzarlo, rendendolo punto di riferimento anche perla qualità della didattica”.

“Finalmente la scuola Rossìlli viene restituita alla città secondo nuovi criteri costruttivi orientati a modernità, efficienza e qualità dell’accoglienza – ha proseguito Maria Rosaria Fornaro, Dirigente Scolastico del Primo Circolo Didattico – L’occasione di una rinnovata struttura, però, sarà l’occasione anche per un rinnovamento complessivo della didattica, che ci condurrà ad essere più aderenti ai tempi che viviamo ed ancor più orientati ad una formazione di qualità per gli “studenti 2.0”. Sarà l’occasione, inoltre, per una progettualità integrata che vedrà in campo una sinergia costante tra scuola ed amministrazione, capace di incidere significativamente sul territorio e sulla crescita delle nuove generazioni”.

“È per realizzare queste opere che abbiamo deciso di profondere il nostro impegno in politica, per dare una migliore qualità della vità alle persone e, soprattutto, un futuro migliore ai bambini – conclude Luigi Miranda, assessore al Governo del Territorio – questa scuola, difatti, potrà diventare un fiore all’occhiello della città sotto molteplici punti di vista. Desidero esprimere il mio ringraziamento all’uffìcìo tecnico che ha lavorato alacremente e si è speso per il raggiungimento di questo importantissimo traguardo”.

LASCIA UN COMMENTO