Truffe ad anziani, Carabinieri scoprono call center

In casa avevano realizzato una sorta di call center per truffare gli anziani attraverso telefonate nelle quali si spacciavano per finti avvocati e carabinieri.

Tre persone sono state arrestate a Napoli, in vico Parrettari, nei pressi di piazza Mercato.

A scoprire cosa avveniva nell’appartamento al quarto piano del palazzo sono stati i Carabinieri della stazione di Borgoloreto, che per farsi aprire la porta dai truffatori si sono finti vicini di casa indispettiti per la puzza di marijuana.

Quando la porta è stata aperta è scattato il blitz, con l’arresto di tre persone e la scoperta del call center dedicato alle truffe agli anziani.

Un tentativo di truffa era in corso: i tre erano al telefono con una 72enne della provincia di Messina alla quale, fingendosi avvocati o carabinieri, parlavano di un falso incidente causato dal figlio e della necessità di soldi per scagionarlo.

All’interno dell’appartamento sono stati sequestrati 10 cellulari, oltre 1.600 euro in contante, un piccolo quaderno di appunti con i dettagli delle truffe in corso, 4 sim integre e una spezzata, lanciata dalla finestra poco dopo il blitz, e un grammo di marijuana. I tre sono stati sottoposti agli arresti domiciliari e risponderanno di tentata truffa.