Trenitalia, M5S protesta per gli aumenti delle tariffe della tratta Napoli-Roma che penalizzano i pendolari.

0
117

Stigmatizziamo la scelta aziendale di Trenitalia di aumentare le tariffe e gli abbonamenti delle Frecce dell’alta velocità penalizzando i pendolari sulla tratta Napoli-Roma. Una decisione inaccettabile che non è stata per niente contrastata dal presidente De Luca che ancora una volta mostra di essere inadeguato nel difendere i cittadini campani”.

Lo dice il consigliere regionale Vincenzo Viglione a nome del gruppo del Movimento 5 Stelle in Consiglio regionale della Campania e annuncia la richiesta al presidente della IV Commissione permanente Trasporti di una apposita audizione per conoscere quali iniziative siano state intraprese dalla Giunta regionale al fine di evitare tali aumenti e valutare ogni possibile intervento per scongiurare il grave e prevedibile disagio.

“Un provvedimento più volte annunciato in passato dai vertici di Trenitalia – sottolinea Viglione – a fronte del quale, evidentemente, poco o nulla hanno fatto la Regione Campania per evitare il salasso ai danni dei campani che sta per abbattersi soprattutto sui pendolari che per ragioni lavorative sono costretti a ricorrere al servizio dell’Alta Velocità”. “Siamo di fronte a un disastro annunciato – insiste il consigliere regionale – sui cui pesano anche le responsabilità di una Giunta regionale e del presidente De Luca sempre più convinto di poter risolvere i problemi a colpi di bacchetta magica”. “Ci aspettavamo un’azione lungimirante per evitare il lievitare delle tariffe con ad esempio un tavolo di concertazione – sottolinea Viglione – che rappresentasse le esigenze reali e concrete dei viaggiatori campani”. “Come Movimento 5 Stelle a livello regionale abbiamo chiesto la convocazione di un’adizione in IV Commissione – aggiunge – congiuntamente a livello parlamentare è pronta un’interrogazione al ministro Del Rio”. “Occorre scongiurare l’ennesimo pacco ai danni dei viaggiatori campani – spiega – impedire che Trenitalia penalizzi fortemente la Campania e i campani in un settore quello del trasporto pubblico che già a livello locale vive nel disservizio permanente”. “Il non aver scongiurato l’aumento considerevole delle tariffe – conclude Viglione – è un segnale di debolezza reale e tangibile del presidente De Luca che sta portando la Campania all’isolamento sia sul piano politico che su quello economico e sociale”.

LASCIA UN COMMENTO