Associazione ALEC, crescere insieme è possibile.

0
147

logoalecIl terzo settore è costellato da associazioni di volontariato che ogni giorno danno il loro contributo per alleviare disagi e sofferenze alle numerosissime persone bisognose di assistenza e supporto, che purtroppo aumentano anno dopo anno.

Una di queste è l’Associazione ALEC, Associazione Lavoratori Comunitari ed Extra Comunitari, che è attiva sul territorio della Campania e nel Lazio da 5 anni e che ha da poco aperto uno sportello operativo anche a Napoli, in via SS Giovanni e Paolo, tra Piazza Carlo III e Piazza Ottocalli, nella zona popolare di San Giovanniello, nel quartiere di San Carlo all’Arena.

Responsabile di questo sportello è la Dott.ssa Zeneida Sierra, originaria della Repubblica Dominicana, che vive in Campania da oltre 30 anni, membro fondatore dell’ALEC insieme all’altro braccio operativo, l’Avvocato Alfonso Angrisani.

11702853_10205742198706271_1884053602665267549_n“Nasciamo nel 2010 a Salerno”, spiega la D.ssa Sierra, fortemente ispirati dai principi del volontariato cattolico, che è elemento fondante nella nostra missione. Naturalmente le porte della nostra associazione sono aperte a tutte le persone di qualsiasi religione, non facciamo politiche inclusive, ma di integrazione e di accoglienza, più siamo e meglio stiamo. 5 anni fa, come dicevo, ci siamo resi conto dell’enorme disagio che c’è e che purtroppo è in continuo aumento in determinate categorie sociali, principalmente gli anziani ed i bambini, non solo tra le persone che vengono da altri mondi, ma anche tra quelle che sono nate e vivono qui. Ci sono tante persone anziane che sono letteralmente abbandonate a sè stesse, non riescono ad avere neanche un minimo di interazione umana, e ci sono tantissimi bambini che non hanno uno spazio per giocare e socializzare tra di loro e passano le giornate chiusi nelle case, per non parlare poi dei bambini ospiti nelle case famiglia. E’ questo il principale ambito di intervento di ALEC, ma naturalmente siamo attivi anche su altri fronti, ad esempio siamo a supporto delle colf e delle badanti e degli invalidi civili, diamo loro ogni informazione e supporto a loro tutela, ad esempio sul bonus a cui hanno diritto le collaboratrici familiari e le badanti che hanno un reddito inferiore a €26.000 annui, oppure sulla pensione a cui haanno diritto i lavoratori comunitari che hanno lavorato in paesi stranieri.”

Le attività in cui l’Associazione ALEC è impegnata sono dunque molteplici e necessitano dunque dell’aiuto e della collaborazione delle istituzioni: “Abbiamo un rapporto splendido con il Comune di Napoli, che ci ha donato un’aiuola dove poter far giocare i nostri bambini, è stato bellissimo quando abbiamo inaaugrato un mese fa lo sportello operativo di Napoli veder giocare insieme bambini di ogni paese, ucraini, romeni, peruviani, dominicani, ed ancora più bello è stato vedere gli occhi delle loro madri che luccicavano di gioia, queste sono state per noi le soddisfazioni più belle e che ci gratificano e ci danno l’impulso a continuare su questa strada. I bambini, si sa, non hanno remore a socializzare tra loro, basta metterli insieme e fanno  tutto da loro. Con i bambini siamo anche impegnati sul piano culturale, siamo atteenti a far conoscere lo straordinario patrimonio artistico e culturale che ha la città dove abitano, Napoli è una città più ricche del mondo da questo punto di vista, a cominciare dai tantissimi musei. Un altro progetto importante dedicato invece alle persone anziane è stato il progetto “Ore Liete”, che ha messo in relazione tra loro tantissime persone anziane che avevano bisogno anche solo di un po’ di calore umano, di una anche minima attenzione verso di loro perchè sono persone completamente abbandonate a loro stesse. Ecco, in un’epoca dove le interazioni sociali sono sempre più “virtuali” e surrogate dai social networks, quello a cui noi puntiamo è creare e mantenere relazioni umane reali, esattamente ciò che è rappresentato nel nostro logo, due figure che si abbracciano sotto il sole. Noi crediamo che crescere insieme sia possibile.”

L’Associazione ALEC ha un’agenda pienissima già a partire dal prossimo settembre: “l’11 settembre organizzeremo a Salerno un incontro dedicato agli invalidi civili, mentre a Napoli abbiamo in programma una serie di incontri con i Consolati di paesi esteri, più un piano completo di attivita dedicate sia ai bambini sia agli anziani. Chiunque è disponibile a dare il suo contributo è ben accetto, il nostro sportello di via SS Giovanni & Paolo è a completa disposizione”.

PIETRO PIZZOLLA

 

LASCIA UN COMMENTO